Home / Riassunti di Letteratura / Quarto Anno / Cicerone
A+ R A-

Cicerone

Cicerone

Vita

Nacque ad Arpino nel 106 a. C., appartiene all'ordine equestre, è parente di Mario. Studi filosofici e retorici (gli piace assai studiare).
A Roma fa l'avvocato. È conservatore e ha vocazione civile in difesa delle istituzioni repubblicane contro figure carismatiche e demagogiche che raggiungono il potere con l'appoggio dell'esercito.
È un homo novus con l'obbiettivo di realizzare la concordia ordinum attraverso alleanze della nobilitas e del ceto equestre: in altre parole, si auspica il consensum omnium bonorum, che sarebbero coloro che agiscono in rispetto della res publica. È tipo ambizioso e pieno di vanitas.
Dopo il triumvirato Cesare-Pompeo-Crasso viene esiliato e dopo la morte di Cesare fa l'antitiranno e viene assassinato dai sicari di Antonio (capo e mani mozzate vengono esposte come monito).

Contesto

Età della tarda repubblica.

Opere

Orazioni contro Verre, Catilinarie, Philippicae, anticlodiane, pro Sestio, pro Milone, pro Caelio, pro Murena, Pro Archia. Come si vede, assistiamo a una grande varietà di questioni affrontate caratterizzate da chiarezza espositiva, competenza giuridica, abilità argomentativa. Con tono ora calmo ora concitato, spiritoso e sublime, sarcastico e polemico, infarcite di digressioni politiche e culturali, nascono da occasione pratica ma prevedono un pubblico più ampio.

Trattati retorici: De inventione, De oratore (sottoforma di dialogo in cui dice che l'oratoria non deve essere scissa dalla filosofia altrimenti si tratterebbe di mero tecnicismo e non servirebbe la verità e il bene pubblico); Brutus (che parla dell'evoluzione storica dell'eloquenza romana); Orator (che si schiera contro la retorica atticista distinguendo i tre officia: probare, flectere e delectare; parla anche del numerus, ovvero il modo di comporre una struttura ritmica del periodo).

Opere politiche: volte a riaffermare valori della tradizione e l'impegno civile. De re publica in sei libri in forma dialogica in cui elogia il sistema politico romano in quanto possiede elementi monarchici (consoli) aristocratici (senato) e democratici (tribuni); de legibus anch'esso sotto forma dialogica in cui parla di uno ius naturale e non descrive le leggi come convenzioni sociali dettate dall'utile: vivere secondo ragione equivale a vivere secondo natura.

Opere filosofiche: al fine di riaffermare e ribadire valori quali la civitas e i mores. Non sappiamo il vero ma il verosimile (probabilismo). De officiis dedicata al figlio Marco (su modello di Catone il censore) in cui di mette in correlazione ciò che è onesto, ciò che è onesto in rapporto a ciò che è utile e le conflittualità tra le due.

Epistolario: ad Atticum, ad familiares, ad Quintum fratrem, ad Brutum. La sua intenzione era quella di fare un corpus per la pubblicazione ma l'opera rimane incompiuta.

Stile

Concinnitas (ricerca di simmetrie e parallelismi per un periodo perfettamente equilibrato attraverso la disposizione dei periodi, delle parole e le sequenze metriche). Anafore, enumerazione, climax, omoteleuto. Lingua elegante e moderna al fine di urbanitas (senza poetismi o arcaismi o grecismi e sermo parlato). Contro i neoteroi per una poesia a servizio dello stato.

Autori del Quarto Anno

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Virgilio

Virgilio

Vita Nacque a Mantova nel 70 a. C. agiato proprietario terriero, un tipo pensoso e meditativo, epicureo e appartenente al circolo...

Leggi tutto

Varrone

Varrone

Vita Nacqua a Rieti nel 116 a. C. è molto ben istruito e segue Pompeo, filosenatorio e conservatore. Comunque è un...

Leggi tutto

Orazio

Orazio

Vita Nacque a Venosa nel 65 a. C., è di umili origini, amico di Virgilio e Mecenate. Contesto Età di Augusto. Opere Epodi, in giambi,...

Leggi tutto

Cicerone

Cicerone

Vita Nacque ad Arpino nel 106 a. C., appartiene all'ordine equestre, è parente di Mario. Studi filosofici e retorici (gli piace...

Leggi tutto

Lucrezio

Lucrezio

Vita Sappiamo poco e niente. Nacque nel 99 a. C. e si uccise a 48 anni. Era mezzo sclerato. Contesto Età della tarda...

Leggi tutto

Ovidio

Ovidio

Vita Nacque in Abruzzo nel 43 a. C., di rango equestre, amico di Properzio, venne esiliato per colpa dell'Ars Amatoria e...

Leggi tutto

Sallustio

Sallustio

Vita Nacque all'Aquila nell'86 a. C. da una famiglia agiata. È un homo novus che sta dalla parte dei populares e...

Leggi tutto

Tibullo

Tibullo

Vita Nacque nel 50 a. C. vicino Roma. Contesto Età di Augusto. Opere Corpus Tibullianum in tre libri (forse il terzo non è suo) scritti...

Leggi tutto

Cesare

Cesare

Vita Nacque a Roma nel 100 a. C., è un patrizio minore e presto ripudia la moglie (ovviamente per questioni politiche)...

Leggi tutto

Cornelio Nepote

Cornelio Nepote

Vita Nacque intorno al 100 a. C. in Gallia Cisalpina, amico do Catullo e Cicerone, lontano da vita politica. Contesto Età della tarda...

Leggi tutto

Catullo

Catullo

Vita Nacque a Verona nell' 87 a. C. e condusse una vita di piaceri eleganti e raffinati. Insomma: gli piaceva fare...

Leggi tutto

Tito Livio

Tito Livio

Vita Nacque a Padova nel 59 a. C. è agiato, conservatore e repubblicano. Formazione retorica e filosofica, amico di Augusto, indipendente...

Leggi tutto

facebookyoutubetwitter

 

Latino Assassino - Wanted

 

 

 

 

Sandro Cannizzo
latinoassassino@gmail.com

Accedi

Registrati

*
*
*
*
*

* Campo obbligatorio